O Gesù, che fin dai primi giorni della tua vita terrena lascia­sti con Maria, tua tenera Madre, e con Giuseppe il luogo natio e dovesti sopportare in Egitto le pene e i disagi dei poveri emigranti, volgi lo sguardo ai nostri fratelli che, lontani dalla diletta patria e da tutto quello che è loro più caro, sono costretti a dibattersi in mezzo a gravi difficoltà e spesso sono esposti a numerosi pericoli e insidie per le loro anime. Signore, sii ad essi guida nell’incerto cammino, aiuto nella fatica, conforto nei dolori; conservali nell’integrità della fede, nella santità dei costumi, nell’affetto ai figli, alle spose, ai genitori; che un giorno non lontano possano riunirsi ai loro cari nella loro famiglia in questa patria terrena e vivere poi riuniti per sempre nella patria celeste. Amen.